New Muynak's EP is out! Flames. Available now on all streaming services.

Welcome to Dystopia – Note al brano

Questa canzone è tratta da Escape from Dystopia, EP, 2019.

Molto di rado le differenze tra la prima versione delle mie canzoni e la finale sono così limitate. Di solito ci sono molte aggiunte, nuovi arrangiamenti, continui cambiamenti di idee per quanto riguarda la melodia o gli strumenti.
Non è questo il caso di Welcome to Dystopia che nasce già con la maggior parte dei suoni che potete poi trovare nel disco.
Nel preparare questo articolo, ho trovato un vecchio file con la parte iniziale di questa canzone. Quello che mi ha sorpreso è che risale addirittura a novembre 2017 e questo significa che Welcome to Dystopia (che non era che il nome del brano all’epoca) è probabilmente uno dei miei brani più vecchi.
Non ho il master di questa versione, solo l’output che contiene perfino il suono del metronomo. Potete ascoltarlo qui sotto.
Potrete notare che la parte di sintetizzatore era già molto simile a quella finale. Il titolo provvisorio all’epoca era piuttosto particolare: Electric Horse, Cavallo Elettrico.
Ci vuole però più di un anno prima che riprenda a lavorare a questo brano, forse perché non si adattava a nessuno dei dischi che stavo preparando. Arriviamo così a dicembre 2018 quando ho messo di nuovo le mani a questo pezzo e la prima cosa che ho fatto è stata aggiungere la batteria. Un po’ troppo invasiva all’inizio come potrete notale nel file qui sotto.
Messa a posto la batteria, la spina dorsale della canzone era praticamente pronta ma era il brano era ancora troppo corto. Poco più di una mera idea musicale. Provando a improvvisare con lo stesso suono di synth e di batteria, ho sviluppato un’ulteriore linea melodica da abbinare a quella originale. È abbastanza semplice ma mantiene quella stessa progressione ossessiva caratteristica del pezzo. Eccolo qui sotto.
Dopo questa aggiunta, cil titolo della canzone cambia per la prima volta e diventa “War of spies” e in questo contesto, con le spie che si contrastano, qualche bell’effetto sonoro ho pensato sarebbe stato appropriato. Ecco di seguito un breve esempio.
Mentre gli aerei volano sopra le teste delle nostre spie, io avevo raccolto più o meno tutti gli elementi per lavorare alla versione finale del brano. Oltre al solito processo di editing per rimuovere quante più imperfezioni possibile, ho deciso fosse il caso di rendere il suono più coinvolgente raddoppiando synth e batteria come potrete ascoltare nel seguente brano.
Penso che sia stata la cupezza del brano, questa idea di trovarsi in una situazione opprimente che forse mi ha condotto a immaginare il concept del disco “Escape to Dystopia”. Tenete presente che solo dopo il completamento del brano ho deciso di dargli il nome “Welcome to Dystopia” e di unirlo a tutti gli altri brani della piccola suite dell’album. La parte rimanente del lavoro era quindi solo di editing e rimasterizzazione. Ormai vi resta solo di ascoltare è la versione finale della canzone e potete farlo qui sotto utilizzando alcuni dei servizi di streaming più in voga.

Se vuoi ascoltare il brano, qui di seguito puoi farlo, senza lasciare questa pagina, selezionando dalla relativa icona il tuo servizio di streaming preferito.

Scegli il tuo player preferito